https://www.sapereeundovere.com
https://www.sapereeundovere.comDi Ale Rivale

Cosa conosci dei cibi e delle bevande che bevi abitualmente? Sai che mangiare cibi realizzati con farine bianche aumenta il rischio di intolleranze e stimola fortemente l’insorgenza di patologie come l’insulino resistenza? Sai che la Coca Cola scatena un surplus di zuccheri che il nostro organismo trasforma subito in grassi e che i latticini non sono poi così necessari come crediamo? Continua a leggere, cercheremo di fare un po’ di chiarezza.




3 grandi veleni alimentari del terzo millennio: farina bianca, Coca Cola e latticini

Ti sei mai chiesto se la tua alimentazione sia davvero corretta? È una domanda che tutti dovremmo porci quotidianamente, indipendentemente dal fatto di essere normopeso. Perché non è detto che se il tuo girovita è come quello della Lollo allora la tua alimentazione è sana e corretta. Magari sei solo fortunata, e fortunato, ad avere un metabolismo veloce che ti fa smaltire velocemente quello che mangi.

Una delle grandi battaglie alimentari di questi ultimi anni, è quella che vede coinvolte le farine bianche a favore di quelle integrali. Sai perché? Presto detto.




farina bianca veleno

 

La raffinazione del grano prevede l’eliminazione del germe, ricco di vitamina B ed E, e della crusca, fonte insostituibile di fibre. Questo processo di raffinazione fa sì che, nel momento in cui noi mangiamo cibi preparati con farine bianche, la nostra insulina si impenna, aumentano i valori glicemici, trasformiamo gli zuccheri in grassi e si abbassano anche le difese immunitarie.

Sapevi tutto questo?

Il secondo dei veleni industriali del terzo millennio è certamente la Coca Cola. Ora, il nostro ruolo non è quello di demonizzare alimenti, bevande o suscitare viziosi nonché inutili allarmismi, ma sicuramente c’è da dire che un consumo eccessivo di Coca Cola fa assolutamente male.

Prima di vedere i motivi del perché è preferibile non bene le Cole, ti invito a scaricare la guida gratuita per difenderti dai Cibi industriali guardando meglio le etichette.

la coca cola fa male

Perché la Coca Cola fa male? Il motivo principale è immediatamente rintracciabile nella difficoltà che abbiamo di metabolizzare i suoi zuccheri, che anche solo in un bicchiere, sono pari o superiori alla quantità che dovremmo assumere quotidianamente. Metabolizzare male gli zuccheri, vuol dire dargli modo di trasformarsi subito in grassi, e le conseguenze le conosciamo bene.
Un consumo eccessivo di Coca Cola è pericolosa anche perché espone il nostro organismo ad un’acidificazione cronica a favore di quella basicità di cui invece abbiamo bisogno per vivere bene.

L’acidosi, a lungo andare, cronicizza dei processi infiammatori deleteri per l’organismo che, per ripristinare un Ph almeno accettabile, priva il sangue di sali minerali e calcio. Proprio per questo motivo, le ossa dei consumatori compulsivi di Coca Cola risultano essere più deboli.

Scopri come alcalinizzare il tuo corpo e difenderti dall’Acidosi

Il terzo pomo della discordia alimentare del terzo millennio ovvero un altro grande veleno di cui andremo ad analizzare i pericoli è rappresentato dai latticini e dal latte.

Il-latte-fa-maleSì, lo sappiamo, il formaggio è buonissimo, il cappuccino è una confortante abitudine, la pizza senza mozzarella non è pizza secondo gli onnivori, ma… sappiamo di cosa stiamo parlando? Un consumo eccessivo di latticini, come visto nello scorso articolo molto letto sul latte, sottopone il nostro corpo ad un surplus proteico che difficilmente riusciamo a contenere, a lungo andare, senza considerare l’accumulo di grassi saturi, veri nemici di una salute con la S maiuscola.

foto-ebook-latte1Questo significa sovraccaricare i reni, il fegato, ma anche costringerci ad un cattivo assorbimento del calcio dovuto all’inibizione che il fosforo opera insieme alla caseina. A conti fatti, questo vuol dire che le nostre arterie si inspessiranno sempre di più, che avremo più rischi di calcoli renali e anche di artriti.

Secondo te, vale davvero la pena mettere a rischio la nostra salute e quella della nostra famiglia per soddisfare piccole golosità? La salute viaggia su dei sentieri lineari, non serve privarsi delle cose che più ci piacciono, basta conoscere i rischi e i benefici di ciò che mangiamo e valutare come, quando e in che quantità introdurli nella nostra alimentazione.

Fonte www.curarsialnaturale.it