”Le prestazioni assistenziali” pagate all’estero ”vanno a ridurre gli oneri di spesa sociale di altri Paesi, e’ quindi come se il nostro Paese operasse un trasferimento verso altri” senza ”avere un ritorno in consumi”. Cosi’ il presidente Inps, Tito Boeri. Le somme sono erogate ”dall’Italia invece che dal Paese in cui si risiede e si paga le tasse”. Per Boeri e’ ”un’anomalia”, visto che ”non c’e’ un quadro di reciprocita”’. E il fenomeno ”e’ in aumento sul 2017, a seguito degli interventi” fatti, con ”la spesa per 14esime piu’ che raddoppiata”. Boeri quindi si lamenta?



Scorda che l’Italia è nella Ue e quindi ogni cittadino Ue ha diritto di andare a vivere dove meglio crede, entro i confini della Ue. E Boeri evita di spiegare il vero motivo della fuga dei pensionati dall’Italia: la mostruosa tassazione sulle pensioni che c’è in Italia. Se Boeri vuole impedire la fuga dei pensionati, proponga l’uscita dell’Italia dalla Ue.

Fonte: www.stopeuro.org

CONTINUA A LEGGERE >>








_______________________________________________________________________

Iscriviti alla Newsletter di Sapere è un Dovere