Bundesbank: i Paesi che rischiano il fallimento dovrebbero imporre prelievo sui più ricchi prima di chiedere aiuto ai contribuenti dell'area euro.
Bundesbank: i Paesi che rischiano il fallimento dovrebbero imporre prelievo sui più ricchi prima di chiedere aiuto ai contribuenti dell’area euro.

Paesi che rischiano fallimento smettano di chiedere aiuto ai contribuenti.

NEW YORK (WSI) – La banca centrale tedesca non vuole più che a pagare per gli errori commessi da altri siano i propri cittadini.




Per questo motivo, citando la controversa ipotesi esposta dal Fondo Monetario Internazionale per un prelievo forzoso una tantum sui conti correnti dei più benestanti, scrive che per salvarsi, i Paesi che rischiano il fallimento delle loro casse statali dovrebbero chiedere uno sforzo ai più ricchi prima ancora che ai contribuenti.

A riferirlo è l’agenzia di stampa internazionale Reuters.

Bundesbank scrive che un prelievo forzoso non è niente di insolito, in quanto “risponde al principio di responsabilità nazionale, secondo il quale i contribuenti sono responsabili per gli impegni presi dal proprio governo”. Il loro aiuto dovrebbe quindi venire richiesto prima di quello di tutti i contribuenti dell’area euro.




Allo stesso tempo l’istituto di Francoforte sottolinea la sua contrarietà all’implementazione di una eventuale patrimoniale in Germania, che sarebbe un brutto colpo per la crescita.

Alla prossima conferenza stampa di Mario Draghi i giornalisti non saranno certo a corto di domande stimolanti.

 

FONTE wallstreetitalia.com