Il parere di Wolfgang Munchau, condirettore del Financial Times, primo commentatopre per gli affari dell’Unione Europea:

W. Munchau

“La paura dell’isolamento ha conformato la posizione dell’Italia nella UE. Ciò che rende Salvini così pericoloso non è il suo estremismo, ma la sua assenza di paura.

La paura dell’isolamento [nella UE] resta nel DNA dei commentatori politici italiani.

La vera minaccia viene da un’improvvisa mancanza di paura. E’ la paura dell’isolamento che ha mantenuto l’Italia in riga durante i decenni, e prona ad accettare normative che erano manifestamente contro l’interesse del paese, come  il bail-in [che fa pagare ai depositanti il fallimento delle banche, ndr.]  e  anche il Fondo Salva Stati [a cui l’Italia contribuisce per 40 miliardi] .

Ciò che rende Matteo Salvini così pericoloso per la UE è la sua totale mancanza di paura.  E’ una categoria di politico insubordinato che Angela Merkel non ha ancora mai incontrato  all’interno della UE.

SEGUICI SENZA CENSURE SU TELEGRAM E SU VK

Abbiamo visto due importanti nomine che hanno stupito alcuni osservatori. Quella di Claudio Borghi alla Commissione Bilancio e qulla di Alberto Bagnai  alla Commissione Finanze. Sono due euroscettici. Hanno scritto e pubblicato molto sull’uscita dell’Italia dall’euro.

Se si contemplerà una riforma del trattato, come minimo questo governo italiano chiederà  la fine del fiscal compact e delle restrizioni connesse.

L’Italia sta  approntando, senza paura delle conseguenze, una vera guerra diplomatica. “Sappiamo che potremmo non ottenere niente, ma siamo convinti che non arretreremo, anche a costo di isolarci”.

—-

“Il vero pericolo per la UE dall’Italia non è un ipotetico piano per uscire dall’euro, o una presa di posizione più dura sull’immigrazione: queste sono categorie di pericolo già note.

La vera minaccia è invece la improvvisa perdita della paura. È la paura dell’isolamento che ha tenuto in riga l’Italia nel corso dei decenni e l’ha portata ad accettare misure palesemente contrarie all’interesse del Paese, come la direttiva sulle banche o il Meccanismo Europeo di Stabilità, almeno per come è costruito. Ciò che rende Matteo Salvini così pericoloso per l’Ue è la sua completa mancanza di paura...” (da Eurointelligence di Munchau, Financial Times, 22 giugno 2018. Segnalato dal Prof. Sergio Cesaratto).

E così ieri:
“La UE non può più dare per scontato che l’Italia continui a sottoscrivere accordi che non sono nel miglior interesse del paese, come il Meccanismo Europeo di Stabilità o la direttiva bancaria. La situazione è mutata.”
(da Eurointelligence di Munchau, Financial Times, 21 e 22 giugno 2018

Fonte: www.maurizioblondet.it