Smettere di fumare è una delle cose più difficili che si possano fare e, dato che il tabacco uccide milioni di persone ogni anno, si tratta anche di una delle più importanti. Molti hanno scoperto che, fissando una data ben precisa per smettere e attenendosi saldamente a quell’impegno, si può ottenere un risultato positivo, anche avvalendosi dell’aiuto di prodotti facilmente disponibili, come i cerotti alla nicotina e le gomme da masticare che contribuiscono a rimanere “sulla retta via” durante la fase di disintossicazione. Puoi avere delle chance migliori di smettere per sempre impostando un piano specifico su misura per te, adeguato al tuo stile di vita e agli obiettivi personali.

Parte 1

Smettere di Fumare Sigarette

Esamina le ragioni per cui è bene smettere di fumare. La maggior parte delle persone ritiene che sapere semplicemente che si tratta di una cosa positiva non è una motivazione sufficiente. Per uscire da qualsiasi tipo di dipendenza, devi trovare una ragione valida e solida come la roccia, che per te abbia un significato maggiore delle sigarette stesse. Pensa in maniera molto approfondita e analitica al perché vuoi liberarti di questo vizio. In altre parole, qual è la ragione per cui vuoi vivere una vita piena e sana?

  • Molte persone possono trovare la forza di smettere solo quando si rendono conto che lo faranno per qualcuno che amano. La tua motivazione per smettere è forse quella di voler vivere per vedere i tuoi figli o nipoti crescere o perché vuoi invecchiare con il tuo partner?
  • Un altro motivo potrebbe essere quello che non vuoi rovinare completamente la tua salute. Forse hai elencato una serie di cose che vuoi realizzare prima di morire, come scrivere un romanzo o fare delle escursioni a piedi sulle Ande.
  • Se hai difficoltà economiche, anche l’idea di risparmiare denaro potrebbe essere una valida motivazione per smettere, soprattutto se consideri tutte le altre cose che potresti acquistare con gli stessi soldi.

Stabilisci una data per smettere. Limitarti a pensare di smettere quando sarai pronto, non è sufficiente per riuscirci davvero. Troverai sempre mille scuse per affermare che non si tratta mai del momento giusto. Fissa invece una data, a circa un mese da questo momento, e segnala sul calendario con inchiostro permanente. Con abbastanza preavviso sulla data fatidica in cui smetterai, hai modo di maturare l’idea e credere davvero che questa sarà la volta giusta. Hai quindi tutto il tempo per prepararti per quel giorno e pianificare il modo efficace per smettere di fumare.

  • Cerca di scegliere un giorno particolarmente significativo, come il tuo compleanno o la festa della mamma. Se la giornata rappresenta qualcosa di importante, ti sprona a rimanere motivato.
  • Riferisci alle altre persone la tua intenzione. Se dici a tutti che stai per smettere di fumare al tuo compleanno, sarai più invogliato a rispettare l’impegno.

Sbarazzati di tutte le sigarette e degli strumenti accessori. Nei giorni che precedono la data in cui hai deciso di smettere di fumare, inizia a eliminare tutto ciò che ti aiuta a mantenere l’abitudine. Butta tutte le cartine (se fumi il tabacco), i posaceneri, gli accendini e tutti gli altri elementi correlati al fumo. Se continui a esserne circondato significa che non hai veramente intenzione di smettere, perché sei indotto a pensare che ne avrai ancora bisogno in futuro.

  • Dato che anche l’odore del vecchio fumo di sigaretta può stimolare il desiderio di fumare, è una buona idea rinfrescare tutto il guardaroba e la casa. Arieggia tutto per bene, lava gli indumenti ed elimina gli oggetti che hanno assorbito l’odore.

Riduci il vizio gradualmente oppure smetti tutto in un colpo. Puoi decidere di iniziare a ridurre lentamente il numero di sigarette fino al giorno in cui prevedi di smettere completamente oppure puoi attendere fino alla data che hai stabilito e non fumare più all’improvviso. Non c’è nessun metodo che si è dimostrato più efficace o migliore dell’altro, quindi puoi scegliere quello che si adatta meglio alla tua personalità. La cosa importante è smettere davvero il giorno che hai scelto e senza trovare scuse!

  • Se opti per ridurre le sigarette gradualmente, inizia a farlo nelle settimane che precedono la data stabilita. Ad esempio, se di solito fumi un pacchetto al giorno, passa a mezzo pacchetto, poi solo a tre sigarette e, nella settimana prima della data in cui hai deciso di smettere, fumane solo una al giorno. Quando infine arriva il giorno fatidico, smetti completamente.
  • In alternativa puoi usare dei prodotti, come i cerotti o le gomme da masticare alla nicotina, per aiutarti durante la fase di transizione. Ci sono anche dei farmaci prescrivibili che possono aiutarti in questo processo. Parlane con il medico per avere maggiori informazioni.
  • Se scegli di smettere improvvisamente, assicurati di mettere in atto un buon piano per riuscirci veramente, quando arriva il giorno prefissato. Potrebbe esserti di aiuto organizzare un piccolo evento, una cerimonia per aiutarti a restare fedele al tuo impegno. Fai in modo di avere degli amici che possano testimoniare il momento in cui butti via l’ultimo pacchetto di sigarette, poi festeggiate tutti insieme con una sana cena.

Parte 2

Attenersi al Piano Stabilito

Trova una base che possa sostenerti e darti supporto. Abbandonare le sigarette è un compito molto impegnativo. Devi affrontare e gestire i desideri quotidiani di accenderne una e avrai bisogno di trovare sostegno da parte degli amici a cui potrai rivolgerti quando avrai dei momenti di cedimento e debolezza. Parla con le persone che ti sono vicine e che sostengono la tua decisione. Quando sentirai la voglia di fumare, non esitare a chiamarle e confidare la crisi di astinenza.

  • Puoi pensare di rivolgerti a un terapista specializzato nel trattamento dei fumatori. Egli saprà sicuramente come aiutarti in modo efficace a gestire la voglia di fumare che avrai ogni giorno.
  • Anche un gruppo di sostegno potrebbe esserti di aiuto.

Evita i fattori che ti stimolano il desiderio di fumare. Solo tu conosci le abitudini e le situazioni che ti invogliano a fumare. Forse ti piace accendere una sigaretta dopo una birra, perché l’esperienza ti fa sentire bene; forse non riesci ad andare a divertirti con i tuoi vecchi amici di liceo senza voler condividere con loro un pacchetto di sigarette, come facevate allora; oppure il semplice fatto di trovarti in prossimità del luogo del tuo concerto preferito ti fa venire voglia di recuperare tutte le tue vecchie brutte abitudini. Come puoi superare tutto ciò? Evita le persone, i luoghi e le situazioni che ti invogliano a fumare. Perché renderti le cose più difficili mettendoti costantemente in situazioni “tentatrici”?



Inizia a fare attività fisica. Non si può certo negare che il fumo abbia un effetto negativo sulla salute. Oltre a provocare una serie di diversi tipi di cancro, annerisce i polmoni e rende difficile una buona respirazione. Se fumi, difficilmente sei in buona forma fisica. Inizia a impostare una routine di allenamento, una volta smesso di fumare. I primi tempi sarà molto difficile riuscire a correre, nuotare o fare escursioni ma, con il passare delle settimane, inizierai a tornare nuovamente in forma. Mentre torni a godere del tuo corpo sano che è in grado di correre di nuovo quando prima ansimava dopo una rampa di scale, ti sarà sempre più difficile anche solo pensare di tornare alle vecchie abitudini.

  • L’esercizio fisico inoltre è un’ottima distrazione. Quando senti un desiderio irresistibile di accendere una sigaretta, l’unica cosa che può aiutarti davvero è quella di distrarre il corpo con l’allenamento. Prova il sollevamento pesi, esercizi di sprint, gioca a basket, qualunque attività che stimoli il battito cardiaco e ti aiuti a distrarti allontanando il pensiero dal fumo.

Mastica una gomma o dei semi. Spesso il solo gesto di portare una sigaretta alle labbra e aspirarla diventa una fonte di conforto per i fumatori. A molti fumatori manca la calma che è in grado di generare questo semplice gesto familiare. Puoi quindi sostituire la sensazione di avere una sigaretta in bocca masticando una gomma o dei semi di anice. I sapori forti aiutano a ridurre il desiderio e il movimento della masticazione lascia un senso di benessere.

5 Gestisci le crisi d’astinenza. Nelle prime settimane, appena smesso di fumare, proverai sicuramente dei gravi sintomi di astinenza. Mal di testa, dolenzia, irritabilità e altri sintomi sono molto frequenti. Alcune persone ritengono che bere un bicchiere d’acqua ogni volta che senti il desiderio di una sigaretta è un buon modo per gestire l’astinenza. La semplice idratazione può essere di grande aiuto per espellere le tossine dal corpo e farti sentire forte e sano.

  • Anche mangiare del cibo sano è un altro ottimo modo di gestire le crisi d’astinenza. Scegli degli alimenti consistenti e nutrienti che ti fanno sentire bene. Mangia molta frutta e verdura, cereali integrali, pesce e carne. Il corpo si sentirà più sano che mai.

Trova un modo per alleviare lo stress. Quando si è stressati si è più invogliati a fumare una sigaretta, in quanto sembra che possa essere di aiuto per calmarsi. Ogni piccola situazione difficile può diventare un elemento che innesca il desiderio di fumare: una telefonata che non hai molta voglia di fare, una pausa tra le lezioni durante l’orario scolastico, un ingorgo sulla strada. È importante stabilire un piano per riuscire a ridurre la sensazione di ansia senza cercare sostegno nelle sigarette.

  • La respirazione profonda è una tecnica rapida ed efficace che puoi mettere in atto ovunque, in qualsiasi momento.
  • Assicurati di dormire adeguatamente. Sentirti ben riposato aiuta ad alleviare lo stress.
  • Fai sesso o masturbati per rilasciare le endorfine e ridurre le tensioni.

Parte 3

Stare Lontano dalle Sigarette per Sempre

1 Non cedere alla tentazione di concederti “solo una sigaretta”. Anche fumarne una sola ti stimolerà a fumarne un’altra e poi un’altra e poi un’altra… e non finirai più. Semplicemente evitala. Quando ti trovi sul punto di cedere all’idea che comunque una sola sigaretta non ti farà male, torna a pensare al motivo per cui hai deciso di smettere. Era per tuo figlio? Ricordati che fumare anche una sola sigaretta gli fa male. È per la tua salute? Tieni presente che fumare una sigaretta ti porterà sicuramente a riprendere il vizio; ne basta una sola per tornare all’abitudine di fumarne un intero pacchetto al giorno e dovrai ricominciare tutto da capo. Non buttare al vento tutto lo sforzo che hai compiuto finora.

  • Cosa puoi fare se cedi? Prima di tutto non punirti, ma non usarlo neppure come scusa per indulgere ulteriormente. Probabilmente il desiderio di fumare sarà più forte di prima, ma ricorda che hai la forza per superarlo. Se sei riuscito a smettere una volta, puoi farlo ancora.

2 Concentrati su tutto ciò che stai guadagnando anziché quello che stai perdendo. È molto importante avere un atteggiamento positivo quando stai smettendo di fumare. Forse stai continuamente pensando con rammarico a ciò che stai perdendo, come ai bei momenti da condividere con gli amici o al fatto che non puoi più sentire il dolce fumo di sigaretta da assaporare dopo una lunga giornata. Concentrati piuttosto non tanto su ciò che non puoi più avere, ma su quello che stai guadagnando e che hai già acquisito. Per esempio:

  • La tua salute.
  • Il rispetto della tua famiglia.
  • Il denaro.
  • Denti più bianchi e alito fresco.
  • Un ambiente circostante più pulito.
  • I vestiti che non puzzano.
  • Tempo da dedicare a tutto ciò che desideri fare, oltre il fumo.
  • La libertà dal bisogno incessante di abbandonare tutto quello che stai facendo per accenderti una sigaretta.

3 Continua a credere che ce la puoi fare. Durante i momenti in cui ti sembra impossibile riuscire a smettere e pensi che non potrai resistere oltre senza fumare una sigaretta, torna al calendario. Osserva il giorno che hai indicato come il primo senza fumo. Da allora ogni giorno che hai evitato di fumare è stato un successo. Questo dimostra che hai un’incredibile forza fisica e di volontà; hai messo alla prova la mente e il corpo in un modo che nessuno che non l’ha mai fatto può capire. Devi essere orgoglioso per il traguardo che hai raggiunto e devi restare motivato per andare avanti.

Fonte: www.wikihow.it

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.
Le informazioni diffuse dal sito non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni e alle indicazioni dei professionisti della salute che hanno in cura il lettore, l’articolo è solo a scopo informativo.

CONTINUA A LEGGERE >>








_______________________________________________________________________

Iscriviti alla Newsletter di Sapere è un Dovere