Dietro ai nuovi 50 euro c’e’ un trucco: costringervi a tirare fuori i soldi dal materasso
 

DA OGGI ARRIVANO I NUOVI 50 EURO: UN COLPO AI FALSARI? MADDECHÉ! IL RICAMBIO DELLE BANCONOTE SERVE PER FARVI TIRARE FUORI I SOLDI DAL MATERASSO – DIVERSAMENTE DAI DOLLARI, CHE NON VANNO MAI FUORI CORSO, LA PRIMA SERIE DEGLI EURO DIVENTERÀ CARTA STRACCIA. E DUNQUE AVETE POCA SCELTA: SE AVETE CONTANTI DA PARTE O LI RIMETTETE IN CIRCOLO O…

 

1. DIETRO L’INTRODUZIONE DEI NUOVI EURO C’È UN TRUCCO: SERVE A FARVI TIRARE FUORI I SOLDI DA SOTTO IL MATERASSO

DAGONOTA: Come mai la Banca Centrale Europea ha iniziato a sostituire le banconote dell’euro a soli 11 anni dall’introduzione? La moneta unica arrivò nelle nostre tasche il 1 gennaio 2002, eppure già nel 2013 Mario Draghi firmava i nuovi 5 euro, che avrebbero dato il via alla sostituzione della carta attualmente in circolazione. Dopo i 10 e i 20, da oggi arriva pure la seconda serie dei 50 euro.

 

Tutto per contrastare i falsari? In parte sì, ma sappiamo benissimo che aggiornare la produzione di soldi finti è solo una questione di tempo. Il motivo, ben più paraculo, è un altro: costringere chi tiene gli euro sotto il materasso, nascosti in cassette di sicurezza, o sepolti sotto una palma alle Bahamas, a tirarli fuori e rimetterli in circolo, portarli in banca o dichiararli al fisco.

Eh già: l’euro, come il dollaro, è una moneta relativamente solida, ed è stata adottata da molti (anche non europei) come bene rifugio e, come si dice a Roma, ‘messa al pizzo’ da molti che negli anni non si sono fidati delle banche, o hanno prodotto redditi in nero che non volevano dichiarare.

I dollari, pur essendo stati aggiornati più volte, non vanno mai fuori corso. Per questo sono spesso usati in giro per il mondo come moneta parallela, specialmente nei paesi in cui la valuta locale è più instabile, e per gli scambi illeciti internazionali (narcotraffico, armi, ecc), con milioni di banconote che girano solo al di fuori dei confini americani, ma che in qualunque momento possono essere ‘ripuliti’ investendo in qualche bella proprietà o affare a stelle e strisce.



Come annuncia sul sito la BCE, invece, gli euro della prima serie sono destinati al macero. Da Francoforte tranquillizzano: “La data in cui le banconote della prima serie saranno dichiarate fuori corso verrà annunciata con largo anticipo”, e avrete tutto il tempo per portarli da noi a cambiarli con nuovi bigliettoni.

Decisamente magnanimi, sembrerebbe. Ahinoi, il risultato finale non cambia, e ricorderà da vicino l’abbandono della lira: decine di miliardi di euro rispunteranno magicamente da sotto il mattone, mentre altri diventeranno carta straccia perché chi li possiede non vorrà o potrà dichiararli. Una doppia vittoria per le autorità fiscali europee…

 

http://www.nuove-banconote-euro.eu/Banconote-in-euro/Introduzione-della-serie-%E2%80%9CEuropa%E2%80%9D

2. DA OGGI LA NUOVA BANCONOTA DA 50 EURO

(ANSA) – Entra oggi in circolazione la nuova banconota da 50 euro, quarto taglio della serie “Europa”. Più sicuro,il nuovo biglietto include una finestra con ritratto nella parte superiore dell’ologramma, che diventa trasparente se vista in controluce. La finestra rivela, su entrambi i lati della banconota, il ritratto di Europa, figura della mitologia greca.

La stessa effigie anche nella filigrana, così come il numero verde smeraldo, che, muovendo il biglietto, produce l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale. “Anche nell’era digitale il contante resta essenziale per la nostra economia”, ha affermato il presidente della Bce Mario Draghi. “Da un’indagine di prossima pubblicazione, svolta per conto della Bce sull’uso del contante, emerge che oltre tre quarti dei pagamenti effettuati presso i punti di vendita nell’area dell’euro avvengono per contanti. In termini di valore delle operazioni, ciò equivale a leggermente più della metà”.

I risultati dell’indagine saranno resi integralmente disponibili nell’estate di quest’anno. Fra le banconote in euro quella da 50 è la più diffusamente utilizzata. Con oltre 9 miliardi di esemplari in circolazione, rappresenta il 46% di tutte le banconote in euro. I biglietti da 50 della prima serie continueranno ad avere corso legale e a essere utilizzati insieme a quelli della nuova serie, mentre procederà gradualmente il loro ritiro dalla circolazione. Le nuove banconote da 100 e 200 saranno emesse all’inizio del 2019.

Fonte: Dagospia

Tratto da

CONTINUA A LEGGERE >>








_______________________________________________________________________

Iscriviti alla Newsletter di Sapere è un Dovere