Gli Stati Uniti provano un maggiore interesse per il Venezuela perchè è uno dei Paesi con le maggiori riserve petrolifere nel mondo, ha dichiarato in un’intervista con RIA Novosti l’ex presidente del Brasile Dilma Rousseff.

SEGUICI SENZA CENSURE SU TELEGRAM E SU VK

“Washington nutre da tempo questo grande interesse, perché nell’America Latina, in questa parte del mondo e anche nel contesto della produzione globale di petrolio, il Venezuela è una delle più grandi riserve petrolifere del mondo. Un Paese ricco, con terreni fertili”.

La Rousseff ha sottolineato che il Venezuela è un Paese molto importante per l’ordine geopolitico internazionale.

Secondo l’ex capo di Stato, in Brasile a partire dalla presidenza di Lula, così come durante il suo mandato, era stata attribuita grande importanza ai “vicini latinoamericani” ed erano stati creati spazi per il dialogo multilaterale: “UNASUR (Unione delle Nazioni Sudamericane) e CELAC (Comunità latino-americana e dei Caraibi) oltre al MERCOSUR, già esistente”.

“Abbiamo accettato e invitato il Venezuela, ma subito dopo il colpo di stato in Brasile l’hanno escluso, perché in Argentina è salito al potere il filo-americano Macri,” — ha osservato la Rousseff.

Fonte: it.sputniknews.com