Il miliardario George Soros in un’intervista con il giornale britannico Independent, ha ammesso che probabilmente assomiglia con un “po’ ” di fantasia ad un Messia.

“MI SONO IMMAGINATO COME UNA SPECIE DI DIO …” HA DETTO. “HO PORTATO CON ME ALCUNE FANTASIOSE FANTASIE MESSIANICHE FIN DALL’INFANZIA, CHE SENTIVO DI DOVER CONTROLLARE, ALTRIMENTI AVREBBERO POTUTO METTERMI NEI GUAI.” QUANDO È STATO CHIESTO DAL QUOTIDIANO BRITANNICO INDEPENDENT DI APPROFONDIRE TALE AFFERMAZIONE, SOROS HA RADDOPPIATO : “È UNA SPECIE DI MALATTIA QUANDO TI CONSIDERI UNA SPECIE DI DIO, IL CREATORE DI TUTTO, MA ORA MI SENTO A MIO AGIO DA QUANDO HO INIZIATO A VIVERLO”.




Coloro che non hanno familiarità con Soros  probabilmente respingerebbero tale affermazione come nulla più che il tipico blaterare di un folle irrilevante. Ma coloro che hanno seguito la sua carriera e i suoi interventi socio-politici si rendono conto che,  lui è un miliardario pazzo, e miliardari tendono a non essere irrilevanti

Miliardari Soprattutto non pazzi con ordini del giorno egocentrici che credono che le regole normali non si applicano a se stessi.

Soros ha imparato che con enormi riserve di denaro non etico earnt a sua disposizione ha il potere di creare situazioni inaccettabili e impensabili. La sua attività di auto-professato speculatore finanziario “amorale” ha lasciato milioni in povertà quando le loro monete nazionali erano in difficoltà.

Fonte: www.politicamentescorretto.info

CONTINUA A LEGGERE >>