1839A seguito all’insensata intervista rilasciata da Achille Occhetto sul lauto doppio vitalizio di famiglia (anche la consorte è una ex parlamentare), sul web è partita la ricerca. Ed ecco cosa “spunta” dal profilo Facebook di Malcolm Occhetto, uno dei figli menzionati dal paparino parassita per “giustificare” l’esigenza di continuare a percepire il lauto vitalizio a spese degli italiani.

Nell’intervista disse:«Il mio assegno è di 5mila euro. Ma è la mia unica fonte di reddito. Con questo mantengo anche i miei due figli che sono disoccupati, perché non ho mai approfittato del mio ruolo per trovare loro un posto».




Bene: abbiamo fatto una breve ricerca su Google. Il figliuolo “indigente” non solo se la spassa in barca (passione ereditata da papà?) ma ha lavorato parecchio nel mondo del cinema impegnato in qualità di fotografo e di assistente alla regia.

 

Vogliamo credere che non abbia mai ricevuto un Euro per queste prestazioni? Vogliamo credere che uno nato il 4 Ottobre del 1970 abbia bisogno del vitalizio di papà per sopravvivere al timone della barca con gli amici? Ma per piacere! Ecco una foto dell’uomo “indigente”: è quello al timone…




IMMEDIATA LA “PRESA PER I FONDELLI” DA PARTE DEL WEB

Tratto da: www.stopeuro.org