1929– di Daniele Di Luciano –

Altro che la frasetta sul lavoro. Jovanotti, all’Università di Firenze, si è lasciato andare ad affermazioni molto più gravi.

Eppure tutti i giornali hanno spostato l’attenzione sull’uscita poco felice riguardo al lavoro gratis, creando il caso. Gli stessi giornali, però, si sono ben guardati dal riportare frasi molto più importanti che di certo avrebbero fatto più scalpore.

Jovanotti ha raccontato agli studenti che è stato invitato ad un summit “segr… privato” organizzato da una grande multinazionale che si occupa di internet. Tra gli invitati c’era il capo della Banca Mondiale, importanti multinazionali, aziende farmaceutiche e tecnologiche, premi Nobel, femministe, attivisti per i “diritti umani”, ecc..



Ha poi spiegato che sono in quei posti che vengono prese le decisioni e non dai governi (che in teoria dovrebbero essere democraticamente eletti e dovrebbero rappresentare il volere del popolo). Ma Jovanotti lo sa che questi personaggi che si riuniscono in segr… in privato non potrebbero scavalcare le costituzioni di stati sovrani?

Insomma, affermazioni gravissime, che però nessuno, sul momento ha capito. Lo dimostra il grande applauso finale degli studenti. Applauso che a sua volta dimostra come funzionino bene le Università…

Fonte: www.informarexresistere.fr

Se non ci trovate nei social, cercateci da qui 😉 e mettetelo nei preferiti del vostro Browser




CONTINUA A LEGGERE >>






_______________________________________________________________________

Iscriviti alla Newsletter di Sapere è un Dovere