https://www.sapereeundovere.com
(foto: http://nigelstanford.com/)

https://www.sapereeundovere.com
Di Anna Lisa Bonfranceschi

Ecco il video che in sole due settimane ha totalizzato 2 milioni di visite. Perché? Mette insieme diversi esperimenti scientifici per mostrare, in tanti modi, come il suono fa muovere la materia




Lo hanno ribattezzato un brano musicale “solido”. Ma questa non è l’unica stranezza di Cymatics, un video musicale che in appena due settimane sul web ha totalizzato 2 milioni di visualizzazioni. Già, perché quello realizzato da Nigel Stanford è un video musicale in cui prima sono state fatte le riprese poi scritta la musica.

L’idea infatti, come racconta anche The Verge, è stata quella di mettere insieme una serie di esperimenti scientifici per mostrare come il suono riesca a muovere la materia. Dopo averli filmati il suono che questi hanno fatto è stato combinato alle riprese, restituendo questo video.

Tutto è nato, racconta Stanford dal suo blog, dopo aver visto un documentario sulla sinestesia (il disordine per cui le diverse percezioni sensoriali vengono mescolate): “Questo mi ha fatto pensare che sarebbe stato divertente realizzare un video musicale dove ogni volta che c’è un suono si veda un elemento visuale corrispondente. Anni dopo, ho visto alcuni video di Cimatica – la scienza della visualizzazione delle frequenze audio, e l’idea del video è nata così”. Così, insieme a Shahir Daud, Stanford ha cominciato a collezionare il materiale necessario per la creazione del video, come piastre di Chladni (dove basta porre un po’ di sabbia in superficie per osservare come i diversi suoni diano origine a figure affascinanti), una bobina di Tesla, un tubo di Ruben o semplicemente ponendo del liquido su un altoparlante. L’effetto di tanti esperimenti sonori lo vedete da voi.




Fonte www.wired.it