https://www.sapereeundovere.com/
https://www.sapereeundovere.comdi Ilaria D’Ambrosi

Lo studio di architettura norvegese Snøhetta ha realizzato la prima casa ecologicamente consapevole, un traguardo raggiunto per frenare i cambiamenti climatici.

La casa ecologicamente consapevole costruita in Norvegia, a Larvik, è stata progettata e realizzata dallo studio di architettura Snøhetta in collaborazione con il Research center on zero emission building di Trondheim. Con il progetto Zero emission buildin (Zeb) pilot house lo studio norvegese ha dimostrato la possibilità di costruire interi edifici a zero impatto ambientale. Il progetto, motivato dalla necessità di costruire abitazioni che non incrementino i cambiamenti climatici, autoproduce energia in surplus rispetto al reale fabbisogno domestico. Le stime energetiche comprendono anche 20.000 chilometri l’anno percorsi da un veicolo elettrico in dotazione alla casa.

 

casa-eco

 

Il prototipo Zeb pilot house di Snøhetta, nasce come abitazione unifamigliare, ma questa volta i 200 metri quadrati di abitazione saranno adibiti a laboratorio di ricerca sul tema della progettazione residenziale a zero emissioni. La scelta di costruire una casa pilota per la formazione e la sensibilizzazione all’edilizia sostenibile e al design ecologico sottolinea l’attenzione degli architetti a una nuova forma di progettazione che dal primo schizzo di un edificio alla realizzazione ha come tema centrale il rispetto dell’ambiente.

 

La casa ecologicamente consapevole nasce con un tetto coperto da pannelli fotovoltaici, con un sistema di raccolta e riciclo delle acque e collegata a un sistema di sfruttamento dell’energia geotermica. L’energia prodotta è pulita, l’energia utilizzata è minima e il confort ambientale dell’abitazione è di altissimo livello, assicurando alla casa la certificazione Zeb-Om per il 100 per cento di CO2 compensata. Neanche l’aspetto di approvvigionamento alimentare è stato trascurato dallo studio Snøhetta, infatti la casa è circondata da uno spazio verde adibito a orto e a frutteto così da incentivare la produzione di cibo a piccola scala.

 

casa-eco-2

 

Il progetto Zeb contiene tutti i principi per la progettazione e l’uso di una abitazione a basso impatto ambientale, ora bisogna lavorare sulle abitudini degli abitanti. Per contrastare i cambiamenti climatici non è sufficiente lo sviluppo tecnologico, è necessario essere consapevoli degli effetti delle azioni di ognuno di noi.

Fonte www.lifegate.it