Sydney
Sydney. Fonte: siviaggia.it

Sydney diventa verde. Nel senso che molto presto tutto ciò che è pubblico in città sarà alimentato da energia proveniente da fonti rinnovabili. Per l’esattezza, stando a quanto si legge online, si tratta di circa 23.000 lampioni, 115 tra edifici pubblici, impianti sportivi, mezzi pubblici e altri luoghi di proprietà pubblica.

A Sydney la rivoluzione green era già iniziata

Già nel 2016 una delle più importanti città australiane (che non è la capitale, è bene ricordarlo) aveva deciso per la ‘svolta green’. Almeno per quello che riguarda gli edifici pubblici, l’obiettivo era quello di eliminare del tutto l’energia proveniente da carbonio e altri combustibili fossili.

Pochi giorni fa è stato firmato un accordo, il Power Purchase Agreement, che farà raggiungere l’obiettivo prefissato nel 2024. 4 anni fa la deadline era il 2030. Per un italiano leggere di obiettivi pubblici raggiunti prima del previsto è quantomeno sorprendente.

Stando a quanto scrive Positizie, il contratto ha un valore di 60 milioni di dollari. Ogni anno il Comune di Sydney, oltre a fare un bene al pianeta eliminando 200mila tonnellate di emissioni inquinanti, risparmierà mezzo milione di euro.

SEGUICI SENZA CENSURE SU TELEGRAM E SU VK

Presente e futuro

In un paese baciato (in certi mesi anche in maniera eccessiva) dal sole come l’Australia, era naturale puntare sull’energia solare; dei tre impianti ‘green’, infatti, due saranno parchi solari e uno eolico. L’energia utilizzata, inoltre, sarà prodotta totalmente in loco e ciò permetterà a migliaia di cittadini australiani di lavorare e guadagnare.

L’obiettivo è far sì che gli edifici e i mezzi pubblici di Sydney usino esclusivamente energia rinnovabile entro i primi mesi del 2021. Per rafforzare ulteriormente le risorse energetiche, è prevista negli anni  a venire l’installazione di ulteriori 7800 pannelli solari in città.

Il sindaco Clover Moore ha sottolineato l’importanza dell’energia rinnovabile in un periodo storico nel quale la sopravvivenza del genere umano, a causa dei cambiamenti climatici da esso stesso causati, è a rischio. “Siamo nel pieno di un’emergenza climatica. È importante che in tutta la nazione si faccia qualcosa di simile e si riducano drasticamente le emissioni di Co2”.

LEGGI ANCHE: https://www.sapereeundovere.com/la-vitamina-d-protegge-dal-coronavirus-ecco-lo-studio/