DI DARREN BOYLE

Dailymail.co.uk

ESCLUSIVO:

  • La US Air Force ha condotto un finto combattimento con un jet da combattimento russo nello spazio aereo sull’ Area 51, in Nevada
  • Il jet ‘nemico’ era un monoposto Sukhoi SU-27P, che viene usato dalle forze aeree russe e cinesi
  • Il Sukhoi è stato intercettato da un caccia F-16 che stava volando intorno alla vicina base aerea di Nellis Air Force
  • I due jet si sono combattuti per 25 minuti ad una altitudine compresa tra i 20.000 e i 30.000 piedi

Foto di apertura : Questo è il momento in cui un F16 della US Air Force è stato fotografato mentre conduceva un duello finto con un SU-27 , un aereo russo da combattimento

Una prova che l’America si sta preparando per la guerra contro la Russia? Individuato un aereo USA durante un combattimento con un falso jet russo, nei cieli della Base 51, area top secret.

 

Le immagini sono state registrate dal controllore del traffico aereo Phil Drake nei cieli sopra l’Area 51 in Nevada, una delle basi militari più segrete del mondo, lo stesso giorno in cui Donald Trump  fu eletto presidente.

Secondo Drake, i velivoli nelle fotografie sono un monoposto Sukhoi Su-27P e il vecchio F-16 – USA.
L’ 8 Novembre, il giorno delle elezioni Presidenziali era andato nel deserto intorno all’ Area 51, con la speranza di  vedere qualche jet veloce in missione di addestramento.

Air Traffic Controller Phil Drake said this aircraft was the Russian-built Sukoi SU-27P Flanker-B with Soviet style camouflague 

The two jets, pictured here performed a series of high-speed head-on passes during the incredibly intense training mission

I due jet, nella foto hanno eseguito una serie di piroette con passaggi ad alta velocità durante una missione di addestramento incredibilmente intensa

Here the F-16, left, approaches the Russian-built jet, right, during the mock dogfight high above the Nevada desert 

Questo quarantaduenne, appassionato di aeronautica, dell’ Hampshire nel Regno Unito, ha detto che pensa che queste sue immagini siano la prime su uno scontro negli Stati Uniti.

Ha detto che il jet russo era un Su-27P Flanker-B – aereo mai ufficialmente importato negli Stati Uniti.

Questo era un aereo anonimo e non identificabile, a parte il camuffamento di stile sovietico. Terminata la loro missione gli aerei hanno continuato a volare nello spazio aereo – altamente limitato – del lago Groom.

Riprese dalla Tikaboo Valley, nei pressi del Groom Lake (nome ufficiale dell’ Area 51), Drake ha dovuto usare lo  zoom della telecamera fino al massimo per documentare l’incidente.  Ha detto: ‘Gli aerei volavano a più di 20.000 piedi, e un paio di miglia ad est della mia posizione, quindi la distanza tra me e gli aerei era di almeno sei miglia. Erano  letteralmente dei puntini nel cielo, ma, proprio per questo motivo,  nessuno li ha fotografati prima.

http://www.dailymail.co.uk/news/article-4127690/US-Russian-fighter-jets-mock-dogfight-Area-51.html#v-5970343223675632142

Drake believes these are the first pictures of a single-seat Sukhoi Su27 Flanker   on a training mission inside the United States

The Sukhoi, pictured at the bottom of this frame appears to be diving in order to defend itself from the F-16

‘All’inizio della Missione l’aereo era poco fuori dello spazio aereo della Area 51.

‘Gli americani sono abituati a fare combattimento aereo con aerei russi per acquisire  un vantaggio in combattimento. Usano anche provare nuovi sistemi di armi a bordo degli aerei per testare la loro efficacia contro un bersaglio di costruzione russa che non ne è a conoscenza.

Sembra che il Flanker voli sul  Groom Lake da quasi 20 anni, ma nessuno è mai riuscito una fotografarlo per dimostrare definitivamente la sua esistenza. Questa sequenza di foto è la prima prova che gli americani stanno volando su questo aereo, che è il numero uno della Difesa aerea – Air Defence Fighter – in uso per le forze aeree russe e cinesi.

Ha continuato: “Tutto è rimasto tranquillo fino intorno alle 13:00. Molto tranquillo. Niente si è mosso per due ore, tanto che stavo pensando di muovermi in un altro punto di osservazione, come la Queen City Summit, o forse il Powerlines Overlook. Poi il boato del Jet ha attirato la mia attenzione ed è allora che ho visto per  prima volta un Flanker  Su-27 sul Groom Lake.

The Sukhoi was painted in the 1990s style camouflage and designed to make it more difficult to spot in the air

Drake went to the desert outside Area 51 in the hope of seeing jets flying out of nearby Nellis Air force base

Preparing for war? The F16 and the SU-27 engaged in their mock dogfight over the skies of Nevada on election day last year

Phil Drake, pictured, said the speed, distance and altitude of the jets meant it was difficult to focus on the pair of fighters

Hanno volato verso NE a circa  30,000 piedi lasciando un scia di condensa intermittente, erano le 15:00 e il sole si muoveva verso ovest così  il Flanker e l’  F-16 mi ha lasciato 25 minuti per vederli volare. La coppia di aerei sembrava eseguire una serie di picchiate scendendo da 30.000 piedi a circa 20.000 piedi, ad appena un paio di miglia da me, verso est.
Questo significa che erano in piena luce nel sole del pomeriggio. Dopo le picchiate con cui si andavano a cercare, i due aerei hanno cominciato un combattimento ravvicinato girandosi attorno e il Flanker grazie alla sua enorme manovrabilità cercava di mettersi dietro l’F-16. ‘Ho fatto un sacco di  fotografie, ma data l’altitudine degli aerei la mia messa a fuoco automatica non poteva riprenderli. Ho dovuto  passare in modalità manuale, cambiando continuamente la messa a fuoco per tentare di prendere  immagini accettabili.’Il Su-27 era chiaramente un monoposto, un Su-27P Flanker-B. “Questo Flanker nel 1990 era di due colori del classico blu e con il naso e la pinna bianca. Era un aereo molto diverso. Circolavano voci secondo cui gli Stati Uniti avevano preso due Flankers monoposto dalla Bielorussia nel 1996 o nel 1997, per questo  ho pensato che avrebbe dovuto essere uno di quelli.”
 “Dopo l’ultimo duello, quando ho avuto la fortuna di inquadrare con la fotocamera l’ F-16  direttamente davanti al Flanker, i due aerei sono risaliti fino a 30.000 piedi circa, e si sono diretti di nuovo verso  SW, verso il Groom Lake nello spazio aereo chiuso. È interessante notare che il Flanker ha lasciato una scia di condensa solida, mentre l’F-16 non ne ha lasciata nessuna pur essendo ad una quota simile.”
L’Area 51 è una delle località più segrete del mondo. La base militare del Nevada è stata un punto di riferimento per molti teorici della cospirazione e ufologi che, fin dagli anni ‘ 70,  sostengono che la base ospiti reperti segreti di tecnologia aliena.
Il complesso militare si estende tra il letto del lago prosciugato a nord-est, e una piccola montagna ad ovest ed è rimasto a lungo recintato, con guardie armate che giravano nella zona circostante per allontanare il pubblico.
Il sito è stato confermato sito di interesse storico per i test degli  aerei militari e qui sono state testate macchine famose come l’aereo spia U-2, il SR-71 Blackbird, e il caccia F-117A Nighthawk.

Fonte: www.dailymail.co.uk

Link:

17 Gen. 2017

Fonte: traduzione per comedonchisciotte.org a cura di Bosque Primario