967
967Marco Cedolin

Come possiamo leggere in un articolo di Repubblica di questa mattina, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, avrebbe richiamato l’Italia, alla luce di un netto calo delle vaccinazioni obbligatorie per i bambini, che avrebbero raggiunto il livello più basso degli ultimi 10 anni.
In tutta evidenza una brutta gatta da pelare per il ministro della Salute Beatrice Lorenzin che in un prossimo incontro a marzo, richiesto proprio dall’OMS, sarà tenuta a rendere conto al padrone di questo pesimo sgarbo che gli italiani stanno facendo alle multinazionali del farmaco…..

Stando al rapporto dell’Istituto superiore di sanità sarebbero in calo tutte le vaccinazioni ed in particolar modo quelle contro una malattia ferale (alla quale fortunatamente la nostra generazione è miracolosamente sopravvissuta) come il morbillo che l’OMS intendeva eliminare entro il 2015, data che probabilmente finirà per venire procastinata nel tempo proprio a causa della debenaggine degli italiani.



Insomma, per farla breve e non tediare troppo chi per bontà si impegna a leggere queste poche righe, gli italiani non stanno impegnandosi a vaccinare i propri bambini, contro morbillo, rosolia, pertosse, ecc, tutte malattie che un tempo neppure troppo lontano i bimbi “subivano” al modico costo di qualche giorno di scuola perso e magari una settimana a letto con un febbrone da cavallo, ottenendone in cambio una buona dose di anticorpi.

Le case farmaceutiche (di cui l’OMS è espressione), senza domandarsi se gli italiani lo facciano perché sono pigri, o piuttosto in quanto inizino a sospettare che gli effetti collaterali delle vaccinazioni siano di gran lunga più pericolosi del rischio connesso alle suddette malattie, danno una tirata d’orecchie al ministro Lorenzin.

Il ministro si cospargerà il capo di cenere ed assicurerà che non succederà più. In Italia, con tutta probabilità, partirà una campagna di stampa contro i genitori che non vaccinano i figli, magari coniando anche il termine vaccinofobi che fa tanto politicamente scorretto, diranno che sono dei cattivi genitori e li metteranno alla pubblica gogna. Se mai non funzionasse, sanno bene che potranno sempre minacciare di portarli via alle famiglie, quello funziona sempre, così il fatturato delle multinazionali farmaceutiche rimarrà rinchiuso in una botte di ferro.

Fonte ilcorrosivo.blogspot.it

Se non ci trovate nei social, cercateci da qui 😉 e mettetelo nei preferiti del vostro Browser




CONTINUA A LEGGERE >>






_______________________________________________________________________

Iscriviti alla Newsletter di Sapere è un Dovere