3558
Ormai l’appuntamento domenicale a Che tempo che fa con LucianaLittizzetto ha sempre più il sapore di un comizio elettorale che di uno spazio comico. Da ridere è rimasto ben poco delle battute scontate e puerili della comica torinese, anzi c’è chi si è letteralmente infuriato quando nell’ultimo intervento si è lanciata in una strenua difesa del Ddl Cirinnà su Raitre, attaccando i grillini perché non hanno votato la legge sulle unioni civili “per un puntiglio” e per spiegarlo a Fabio Fazio usa una metafora: “Un po’ come se Belen venisse da te e ti dicesse: ‘Ciao Fabio, qual è il tuo sogno? Questa sera sono pronta a realizzarlo’ e tu non uscissi con lei perché ha scritto qual è con l’apostrofo”.




Come riporta il Tempo, la Littizzetto ha attaccato, offendendo, i cattolici che si oppongono alla Cirinnà: “Prima o poi questa legge si farà, magari senza un pezzo, ma si farà per cui potete produrre tutti gli emendamenti che volete, potete scrivere sul Pirellone quello che volete, mettervi le giacche di Formigoni e incaternarvi ad Adinolfi, ma non potete fermare il futuro”. Fazio schiena dritta ha seguito ovviamente la corrente: “Non è solo fermare il futuro, ma non riconoscere il presente. È semplicemente questo, vedere come stanno le cose, aprire gli occhi”. Sui social i telespettatori hanno invaso le pagine della comica torinese e del programma Rai, minacciando di non pagare più il canone: “Non mi sono mai vergognato come stasera ad essere abbonato alla Rai” è stato uno dei commenti meno arrabbiati.

Fonte qui

CONTINUA A LEGGERE >>