Quando si è reso evidente il trionfo di Trump nelle scorse elezioni presidenziali degli Stati Uniti, Obama ha inviato un mesaggio via Twitter con una frase con cui voleva rianimare i suoi sostenitori, in cui diceva: “il sole tornerà a sorgere un domani”; con questa frase voleva far intendere che, nonostante il trionfo di Donald Trump non tutto doveva considerarsi perduto per loro.

Tuttavia giusto ieri, a scarsi tre giorni dall’investitura di Trump, Obama esce con un altro twitter – per mezzo della sua ambasciatrice all’ONU, Samantha Power, in cui scrive: “non andiamo ad entrare dolcemente nella notte”.
Per qualsiasi persona è evidente che sono frasi che celano un forte simbolismo. Non per nulla Obama è membro di società segrete come la ” Skull and Bones”. Vedi: Dalla «Skull and Bones» al Nuovo Ordine Mondiale

Se c’è un qualche cosa che l’establishment ha rimproverato a Trump è il fatto che lui non faccia parte di alcuna società segreta nè sia stato iniziato in alcuna dottrina ermetica. Ed è per questo che lo hanno rifiutato e questo è il motivo dei Twitters di Obama.

Tuttavia quale è il significato di questi messaggi Twits?

Visto che la luce del giorno è considerata un qualche cosa di positivo, che porta una speranza; in termini esoterici rappresenta la elevazione spirituale. Così che il suo primo Twitter era questo. un messaggio di speranza per i suoi. In realtà inviava il messaggio per il fatto che ancora vi era una possibilità di mantenere il potere; e questo spiega i tentativi che sono stati fatti nei giorni successivi fino all’attualità.
Tuttavia sembra che ancora Obama mantenga la speranza di recuperare il potere o al meno non se ne andranno senza dare battaglia; questo è il significato dell’ultimo Twitter.

Il messaggio avverte che” non si entrerà nel buio della notte in modo dolce”. E cosa si intende per notte? Questo dunque, l’oscurità, il terrore, la cecità spirituale.
Senza dubbio è un messaggio abbastanza chiaro; per loro (Obama ed il suo staff) la presidenza di Trump rappresenta la oscurità spirituale e fisica. Tuttavia avvertono che l’entrata al potere (di Trump) sarà agitata, segnalando con questo che faranno qualche cosa per rattristare l’inizio dell’amministrazione di Trump.




Cosa potrebbero davvero fare?

Probabile che vogliano giocarsi la carta di una guerra con la Russia. Ricordiamoci che il Pentagono ha inviato un importante contingente militare in Polonia per partecipare ad esercitazioni militari della NATO molto vicino alle frontiere della Russia.
Inoltre un importante generale statunitense, che partecipa alle esercitazioni, ha dichiarato che gli USA sono pronti per iniziare una guerra contro il paese slavo. Anche il generale, che era stato menzionato quale possibile candidato repubblicano in sostituzione di Trump, ha dichiarato che il presidente eletto porterà alla rovina gli USA.

Manifestanti contro Trump mobilitati da Soros

In ogni caso il Ministro degli Esteri russo ha avvisato che Obama ancora dispone di qualche giorno per iniziare una guerra mondiale; questo in allusione ad uno schieramento militare statunitense nell’Europa orientale, giusto alla frontiera con la Russia; schieramento giustificato dalla presunta “minaccia russa”.
Non dimentichiamo che Obama aveva minacciato in precedenza la Russia con rappresaglie, senza menzionare che tipo di rappresaglie, per il presunto hackeraggio nelle elezioni presidenziali statunitensi.

Un’altra cosa che potrebebro fare è quella di assassinare lo stesso Donald Trump, o pe lo meno questo è quello che si specula su alcuni siti alternativi; dicono che sarà eliminato dalla CIA. Questo già avrebbe una certa logica, visto che, come hanno informato, l’FBI ha appoggiato Trump mentre la CIA lo ha attaccato e continua ad osteggiarlo.

 

Fonte: Traduzione: Luciano Lago per www.controinformazione.info

CONTINUA A LEGGERE >>