di  Paul Craig Roberts

Non vi è dubbio che il presidente degli Stati Uniti Barack Obama è un criminale di guerra come lo sono i suoi funzionari militari e di intelligence e la maggior parte dei componenti di Camera e Senato.

Obama è stato il primo presidente a tenere gli Stati Uniti in guerra per la totalità del suo mandato  di otto anni. Durante il 2016, soltanto gli Stati Uniti hanno sganciato  26.171 bombe su matrimoni, funerali, campi da gioco di calcio , ospedali, scuole, su persone nelle loro case e mentre camminavano per le loro strade, oltre che sui contadini che seminavano  i loro campi in sette paesi: Iraq, Siria, Afghanistan, Libia, Yemen, Somalia e Pakistan. Vedi: How Many Bombs Did the United States Drop in 2016? (Quante bombe sono  state sganciate dagli USA nel 2016?).

Che cosa deve mostrare  l’amministrazione Obama nel corso di otto anni di interventi militari illegali in sette paesi, nessuno dei quali costituiva un pericolo per gli Stati Uniti e contro nessuno dei quali gli Stati Uniti hanno dichiarato guerra? Il terrorismo è stato creato dalle  invasioni degli Stati Uniti, le guerre sono stati vinte, e il Medio Oriente è stato gettato nel caos e nella distruzione. In tutto il mondo l’odio  per gli Stati Uniti è salito a un livello record. Gli Stati Uniti sono oggi il paese più disprezzato della terra.

Le  uniche  finalità di questi crimini sono state  quelle  di arricchire l’apparato industriale degli armamenti  e per far avanzare la folle ideologia neoconservatrice  che predica l’ egemonia unipolare  degli Stati Uniti nel mondo. Un piccolo  gruppo di persone spregevoli sono stati in grado di distruggere la reputazione degli Stati Uniti e uccidere milioni di persone,  con l’effetto di sospingere ondate di profughi di guerra verso e l’ Europa e gli Stati Uniti.



Paul Craig Roberts

Noi definiamo  queste “guerre”, ma in realtà non lo sono. Sono, ad ogni effetto,  invasioni, in gran parte dal cielo, ma in Afghanistan e in Iraq, anche da parte di  truppe sul terreno. Le invasioni dall’ aria e da terra sono interamente basate su menzogne palesi,  del tutto evidenti. Le “giustificazioni” ed i pretesti  per le invasioni sono state  cambiate una dozzina di volte.

Le domande da farsi sono: se Trump diventa presidente, continueranno i massicci crimini di Washington contro l’umanità ? In caso affermativo, il resto del mondo continuerà  a tollerare il male straordinario prodotto da Washington?

Fonte: Paul Craig Roberts

Fonte: Traduzione: Manuel De Silva per www.controinformazione.info








_______________________________________________________________________

Iscriviti alla Newsletter di Sapere è un Dovere