1908LE AZIENDE DELL’ OLIO DI PALMA CONTINUANO A RADERE AL SUOLO LE FORESTE PLUVIALI INDONESIANE. Le prove sono state raccolte in un video. Negli ultimi anni diverse società hanno assunto impegni importanti per fermare la deforestazione nelle loro catene di fornitura. Ma è davvero difficile che la produzione di olio di palma avvenga nella salvaguardia delle foreste pluviali originarie. E’ molto più semplice che le aziende dell’olio di palma continuino ad arricchirsi rapidamente sfruttando le risorse naturali. Anche se la maggior parte delle società dell’olio di palma hanno concordato di tenere a freno le loro operazioni di deforestazione, le foreste vengono ancora rase al suolo in Indonesia. Un video girato dal gruppo di attivisti Forest Heroes mostra i risultati di ciò che accade alle foreste per fare spazio alle coltivazioni di palme da olio. Secondo Forest Heroes, l’azienda responsabile di questo atto di deforestazione è Astra Agro Lestari. Proprio questa azienda avrebbe annunciato di voler mirare alla produzione di olio di palma senza deforestazione, ma non avrebbe fatto in realtà una chiara promessa di fermare il taglio degli alberi. Gli attivisti hanno ben poca influenza sulle imprese agricole, ma possono intervenire sulle aziende agroalimentari ad esse associate. Così hanno dato il via a proteste che li hanno visti manifestare travestendosi da elefanti, per difendere gli animali di Sumatra dalla deforestazione.

OLIO DI PALMA FOREST HEROES E’ UNO DEI SETTE GRUPPI AMBIENTALISTI che stanno cercando di cambiare il comportamento di Astra rispetto alla deforestazione. La stessa società ha inoltre un forte impatto sul clima. Astra ha abbattuto 14 mila ettari di foreste nel 2007 per fare spazio alle piantagioni di palme da olio. Inoltre, secondo i gruppi ambientalisti, l’azienda sarebbe responsabile della compensazione di 27 mila ettari di torbiere ricche di carbonio. Tale compensazione ha rilasciato circa 2 milioni di tonnellate di agenti inquinanti in atmosfera, corrispondente alle emissioni annuali di 830 mila automobili. La multinazionale Jardine Matheson è intervenuta a favore di Astra per supportare le politiche di sostenibilità della stessa azienda, che ritiene le migliori del settore. Astra infatti avrebbe accolto con favore la nuova Indonesian Palm Oil Pledge, iniziativa nata per migliorare l’impatto ambientale della produzione di olio di palma, e si starebbe impegnando sul nuovo patto con i maggiori soggetti interessati all’argomento. Astra rispetterà davvero l’Indonesian Palm Oil Pledge aderendo a nuove pratiche sostenibili e dicendo stop alla deforestazione?




VIDEO

*Marta Albè




>Fonte< 
Fonte: Redatto da Pjmanc http:/ ilfattaccio.org