1799
1799“Gli Stati Uniti sono il paese dove un cambio di regime è più necessario. Al momento è una forma di fascismo governata da un’oligarchia”

 




Di fronte al fallimento della sua politica di isolamento contro la Russia e l’emergere di una politica estera indipendente in Europa, gli Stati Uniti sono stati costretti a mandare il loro segretario di stato, John Kerry, in Russia per “supplicare” Putin di trovare un modo per risolvere la crisi in Ucraina. Lo scrive sul suo blog l’ex consigliere economico di Reagan, Paul Craig Roberts.
 

L’esperto economico e politologo ritiene che i leader occidentali “devono diventare maghi” ora per “passare da una fase di demonizzazione di Putin a tornare a lavorare con lui.” E nei negoziati con la Russia sulla risoluzione pacifica del conflitto ucraino, Washington sta ora cercando il modo di “salvare la faccia”.
 

Secondo Paul Craig Roberts, la parata del giorno di vittoria “ha inviato un messaggio forte” che “la Russia è una super potenza militare e ha l’appoggio di Cina e India”. “Disprezzata dall’occidente la celebrazione della vittoria dell’Armata Rossa contro Hitler, i tre maggiori paesi del mondo erano presenti insieme”, scrive sul suo blog.
 

E poi l’esperto ha proseguito che “la celebrazione di Mosca ha chiarito che Washington ha completamente fallito nel loro isolamento contro la Russia” e ha dimostrato, inoltre, che i paesi BRICS sono più uniti, dimostrando che Washington non è più l’unica fonte di energia al mondo. “L’Occidente non è più leader mondiale. C’è solo egoismo e arroganza. Il modello occidentale di ‘capitalismo democratico’ non risulta essere né democratico né capitalista, ma una forma di fascismo governato da una oligarchia. Gli Stati Uniti sono il paese dove un cambio di regime è più necessario “, conclude.
 




Fonte: www.lantidiplomatico.it