2166di Davide Falcioni

Un bambino di appena due mesi è morto all’ospedale “Paternò Arezzo” di Ragusa, dove era stato ricoverato a causa di malori comparsi in seguito alla somministrazione delle vaccinazioni obbligatorie. Il piccolo è deceduto sabato scorso, ma i carabinieri ne hanno dato notizia solo oggi, dopo aver acquisito la cartella clinica del neonato ed aver disposto l’incarico per l’autopsia. Gli accertamenti serviranno a stabilire le cause della morte del bambino e a fare luce su eventuali responsabilità di colpa medica da parte del personale dell’ospedale e dell’Asp di Ragusa, che aveva vaccinato il neonato. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Valentina Botti.

Neonato morto a Ragusa dopo il vaccino: disposta l’autopsia



Come detto, il bambino è morto sabato 29 giugno dopo essere stato sottoposto alla vaccinazione obbligatoria. In seguito alla denuncia, sporta dai genitori, i carabinieri di Ragusa hanno avviato le indagini e dopo aver acquisito i documenti sanitari del neonato hanno notificato alle parti interessate, oltre dieci persone tra personale dell’ospedale e dell’Asp di Ragusa, un avviso di conferimento d’incarico per l’autopsia, prevista per oggi. L’inchiesta della Procura e le indagini dei carabinieri, si spiega in una nota, sono “mirate a stabilire con certezza le cause della morte del bimbo, al fine di far luce su eventuali responsabilità di colpa medica da parte dello staff dell’ospedale o del personale dell’Asp di Ragusa che ha provveduto alla somministrazione dei vaccini, cui apparentemente sembrerebbe essere stato conseguente il decesso”.

Fonte: www.fanpage.it

Se non ci trovate nei social, cercateci da qui 😉 e mettetelo nei preferiti del vostro Browser




CONTINUA A LEGGERE >>






_______________________________________________________________________

Iscriviti alla Newsletter di Sapere è un Dovere