Se i medici avessero staccato la spina – come nelle intenzioni – la piccola Lacey sarebbe stata uccisa… La “morte cerebrale” quindi è una finzione. [Lega Antipredazione Organi]

Una giornata come tante di una famiglia che rientrava in automobile dopo una passeggiata in centro, poi l’incidente e la piccola Lacey Jane Ayers è stata trasportata in aereo all’Alabama Children’s Hospital a tre ore di distanza da casa sua a Russellville.




In macchina con Lacey c’erano il padre, la madre ed il piccolo fratellino da poco nato. Nessuno dei tre ha riportato danni importanti ma le condizioni della piccola erano gravissime. E’ stata ricoverata per giorni al reparto di terapia intensiva con gravi traumi sia a livello cerebrale che al collo.

I medici contattano la famiglia, Lacey non dava segni di ripresa, a tal punto da indurre gli stessi a staccare la spina.

Poi il miracolo, proprio quando tutti avevano perso le speranze, la bambina inizia a respirare e a muoversi. La gioia della famiglia era incontenibile.




Certo, adesso si dovranno attendere altri risultati per vedere se sono stati riportati danni celebrali permanenti ma il peggio è passato. Auguriamo alla piccola e forte Lacey di riprendersi in fretta e poter raccontare la sua storia a quanti, in questi tempi, sono più preoccupati della morte rispetto alle battaglie in nome della vita.

Fonte: www.informarexresistere.fr