3266
Gli aerei da caccia russi hanno distrutto i camion cisterna stracolmi di petrolio di ISIS dopo averne individuati 12.000 al confine con la Turchia, mentre si apprestavano al solito commercio con gli uomini di Erdogan.

Questo è il momento in cui la forza aerea russa scatena i bombardamenti che annientano decine di camion cisterna.

L’attacco devastante è stato lanciato dopo che i piloti avevano avvistato un convoglio di centinaia di veicoli dello Stato Islamico destinati alla Turchia. Oramai un percorso quotidiano che l’organizzazione terroristica sta usando per vendere petrolio ai turchi.

Proprio poche ore prima, uno dei funzionari di Vladimir Putin ha detto che quasi 12.000 camion cisterna erano stati individuati su entrambi i lati del confine in una missione.

Fonte: Voxnews