I ricercatori dell’Università di Scienza e Tecnologia di Mosca (MISIS) hanno inventato un metamateriale unico, in grado di creare macchine da guerra “invisibili” sulla base della tecnologia stealth. I ricercatori hanno raccontato i propri sviluppi in un articolo pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale Physical Review B.

I metamateriali sono oggetti che non esistono in natura. Sono creati artificialmente ed hanno una struttura eterogenea, che permette di cambiare la direzione, le proprietà delle onde elettromagnetiche e manipolare le proprietà della luce.

Grazie ai metamateriali per esempio a determinati intervalli dell’onda elettromagnetica si possono rendere oggetti invisibili.

Grazie alle loro proprietà uniche, questi materiali possono essere utilizzati negli sviluppi del complesso militare-industriale, nonché per la creazione di super-computer, in cui i segnali elettrici lasciano il posto ai fotoni.



Il presente lavoro è stato realizzato dai ricercatori dell’Università di Scienza e Tecnologia di Mosca insieme ai colleghi dell’Università di Creta.

Nel 2016 la Russia e la Grecia hanno firmato un memorandum sulla cooperazione nel campo delle tecnologie quantistiche ed hanno finanziato congiuntamente progetti di ricerca, tra cui i metamateriali.

Fonte: it.sputniknews.com

CONTINUA A LEGGERE >>








_______________________________________________________________________

Iscriviti alla Newsletter di Sapere è un Dovere