3683
di Laura Caselli

Sul dailymail leggiamo che in Inghilterra verrà consigliato alle donne che portano in grembo un bambino con difetti fatali di portare avanti la gravidanza e partorire il bambino, in modo che il servizio sanitario nazionale possa impossessarsi dei suoi organi.

È la British Transplantation Society che vuole convincere le donne incinte di bambini con gravi malformazioni, come l’anencefalia, a farli nascere. «Non abortite i bimbi malati, ci prendiamo gli organi.»

organi
Il neonato verrebbe tenuto in vita dentro un’incubatrice e poi privato degli organi vitali. 





SEGUICI SENZA CENSURE SU TELEGRAM


Uno dei medici che hanno proposto questa iniziativa, il chirurgo Niaz Ahmad, del St. James’ University Hospital di Leeds, ha affermato senza mezzi termini che: «siamo di fronte a una valida fonte di trapianti d’organi a livello nazionale». 

Mentre il Dott. Trevor Stammers, direttore per l’Università Bioetica di Santa Maria contesta la terribile proposta:«Questo concetto riduce il bambino a nient’altro che a un mezzo funzionale a un fine – un insieme di pezzi di ricambio – piuttosto che rispettare la vita stessa.»
Una proposta talmente aberrante che ci rifiutiamo persino di commentare…

Fonte: www.losai.eu

CONTINUA A LEGGERE >>



SEGUICI SENZA CENSURE SU TELEGRAM