2898
Navi lanciarazzi della flotta del Mar Caspio dotati di missili teleguidati “Kalibr” hanno distrutto 11 obiettivi in Siria, ha riferito il ministro della difesa russo Sergej Shojgu

MOSCA, 7 ottobre – RIA Novosti. Quattro navi della flotta del Caspio mercoledì mattina hanno eseguito 26 lanci di missili da crociera sulle posizioni dello “Stato Islamico” in Siria.Tutti gli obiettivi sono stati colpiti senza alcuna vittima tra la popolazione civile, ha riferito il Ministro della difesa della Federazione Russa Sergej Shojgu in una riunione con il Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin.




“Per la sconfitta dei miliziani, oltre l’aviazione, questa mattina sono state chiamate in causa le navi della flottiglia del Caspio, quattro navi lanciamissili hanno effettuato 26 lanci di missili da crociera marittimi “Kalibr” su 11 obiettivi”, ha detto Shojgu al canale televisivo “Russia 1”.

Egli ha aggiunto che, secondo i risultati dell’azione, tutti gli obiettivi sono stati distrutti e che i civili non sono stati colpiti. “I risultati dei lanci hanno confermato l’elevata efficienza dei missili a lunga crociera ad una distanza di quasi 1.500 chilometri” ha detto il Ministro.

Dal 30 settembre la Russia, su richiesta del Presidente Bashar Assad ha iniziato gli attacchi aerei su obbiettivi dello “Stato islamico” in Siria, utilizzando caccia Su-25, bombardieri Su-24M, Su-34, con la copertura aerea dei caccia Su-30. Secondo il Ministero della Difesa, l’aviazione russa ha già significativamente distrutto il sistema di controllo e logistico gestione dell’ISIS, causando danni alle infrastrutture volte alla preparazione di terroristi suicidi.




Fonte: http://ria.ru/syria_mission/20151007/1298227990.html

Traduzione di Ennio Bordato per comunicati.russia.it

 

Non perdetevi i nuovi aggiornamenti, seguiteci nella App per cellulari 




CONTINUA A LEGGERE >>