Treviso, paziente rischia di morire: medici studiano tutta la notte e lo salvano in extremis

di S.P.

Il paziente, un 73enne di Mareno, stava rischiando di morire soffocato a causa dell’effetto collaterale di un farmaco per il cuore. I medici hanno studiato il caso per tutta la notte e poi al mattino hanno capito come salvarlo.

Dopo una notte in bianco trascorsa a studiare un singolo caso i medici dell’ospedale di Montebelluna (Treviso) hanno salvato un paziente con problemi cardiaci che stava rischiando di morire soffocato a causa dell’effetto collaterale di un farmaco per il cuore. Per ore i medici hanno studiato la situazione del paziente, un settantatreenne di Mareno, e all’alba hanno avuto una fortunata intuizione. Ovvero hanno deciso di sottoporre il paziente a circolazione extracorporea, depurandogli il sangue attraverso uno speciale filtro. Un intervento con un solo precedente a livello mondiale. Come riporta il quotidiano Il Gazzettino, una soluzione simile per un caso medico come quello del settantatreenne veneto era stata sperimentata in Giappone e in questo caso non sembravano esserci alternative dato che la situazione era molto grave. Fortunatamente l’operazione è stata un successo.

Fonte: Fanpage

Tratto da: www.informarexresistere.fr